Gabriella Sorrentino | Casa di bambola
Filippo Timi nei tre ruoli maschili principali e Marina Rocco nel ruolo di Nora hanno splendidamente interpretato al Bellini Casa di Bambola, di Henrik Ibsen.
teatro, bambola, bellini, napoli
1572
post-template-default,single,single-post,postid-1572,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
L'immagine rappresenta un momento della rappresentazione teatrale Casa di Bambola con Filippo Timi e Marina Rocco

Casa di bambola

Filippo Timi nei tre ruoli maschili principali e Marina Rocco nel ruolo di Nora hanno splendidamente interpretato al Bellini Casa di Bambola, di Henrik Ibsen.

La storia

Nora falsifica una firma per ottenere un prestito che a suo dire avrebbe salvato la vita del marito, lo stimato dottor Torvald. Il marito lo scopre e decide di ripudiarla, ma la perdonerà una volta che si renderà conto che lo scandalo della falsificazione non sarà di pubblico dominio. A questo punto Nora reagirà con un orgoglio femminile altisonante e coraggioso, lasciando casa, marito e figli.

L'immagine rappresenta un momento della rappresentazione teatrale Casa di Bambola con Filippo Timi e Marina Rocco e Mariella valentini

Credits: Tommaso Le Pera per Corriere Spettacolo

La recensione

Henrik Ibsen (1828-1906) scrive Casa di bambola durante un soggiorno ad Amalfi e lo mette in scena per la prima volta a Copenaghen nel dicembre del 1879. Il tema principale si basa sulle differenze di genere nell’età vittoriana. Il maschile e il femminile sono due mondi completamente diversi ma la loro essenza è il contrario della loro apparenza. La protagonista si comporta come capricciosa e vanitosa, viene vista dal marito come un’allodola o uno scoiattolino: un semplice giocattolo nelle mani dell’uomo di casa. Ma si scopre sin da subito che così non è: in grado di gestire diverse situazioni all’insaputa di tutti, riesce nei suoi scopi con intrighi e inganni, bugie e truffe. Se da un lato c’è un personaggio femminile – stupendamente interpretato da Marina Rocco – che usa la sua sensualità per ottenere ciò che vuole, dall’altro ci sono voluttuosi personaggi maschili – tutti interpretati senza alcuna sbavatura da Filippo Timi – che sì, abdicano la loro volontà alle civetterie femminili.

primo piano di filippo timi mentre interpretsa l'avvocato helmer in casa di bambola in scena al teatro bellini di napoli

Foto: teatro Bellini

Filippo Timi

Poliedrico e versatile, Filippo Timi interpreta magistralmente l’avvocato Helmer, il dottor Rank e il procuratore Krogstad. Riesce a indossare i panni dell’uno e dell’altro in maniera magistrale, in maniera sensuale e ironica, senza fuoriuscire mai dai confini di ogni singolo personaggio. Il suo uscire dallo spazio scenico per chiedere agli spettatori qualche opinione, lo consacra a idolo dello spettacolo: promette divertimento anche su un testo chiuso come questo, utilizzando l’ironia come fil rouge tra i tre personaggi. Innegabili il suo sex appeal e la sua ammaliante bravura.

MarinaRocco-FilippoTimi-casa-bambolaMarina Rocco

L’avevamo incontrata sul grande schermo, tra gli altri, nei film Nessuno si salva da solo di Castellitto, To Rome with love di Woody Allen e anche in tv in diverse fiction e soap opera. A teatro con Filippo Timi in Casa di bambola e Don Giovanni. In casa di bambola, difficilissimo rimanere in scena per quasi tutto il tempo, circa due ore e mezza, senza perdere mai il ritmo, la voce o la concentrazione. Marina Rocco, nei panni di Nora, ci è riuscita splendidamente, senza lasciare mai allo spettatore la possibilità di distrarsi o di distogliere lo sguardo dal suo personaggio.

La scheda del teatro Bellini

La scheda dello spettacolo al teatro Bellini di Napoli.

Quotes

È opinione diffusa che vivere sia necessario.

La vita di famiglia perde ogni libertà e bellezza quando si fonda sul principio dell'io ti do e tu mi dai. Non ci può essere libertà o bellezza nella vita quotidiana se questa dipende dai prestiti e dai debiti.

Tags:
,