Gabriella Sorrentino | Rifiuta la mediocrità
designer, copywriter, giornalista
design, communication, identità visiva, grafica, graphic, editoria, copywriting, gabriella sorrentino, giornalista, comunicazione, progetto, campagna di marketing
1657
post-template-default,single,single-post,postid-1657,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
astro studio

Rifiuta la mediocrità

Rifiuta la mediocrità è il terzo imperativo per progettare cose di qualità.

Numero treBrett Lovelady, founder di Astro Studios 

«Come un mantra, per noi combattere la gravità vuol dire uscire fuori dalla mediocrità, con passione e in maniera aggressiva. Devi combattere contro l’ovvia forza della mediocrità. È facile fare quello che ci sia aspetta. Come si può farlo meglio?

primo piano di brett lovelady, founder di astrostudio«Innanzitutto bisogna perseguire ciò che non si conosce con energia e determinazione. Per fare di più che “abbastanza bene”. Non riguarda solo i principi della buona progettazione – la forma, la funzione, i colori e i materiali – ma qualcosa di più profondo, per dare personalità e carattere. E anche per avere la possibilità di creare beni intellettuali. Progettiamo prodotti, i nostri clienti ci chiedono X, ma noi dobbiamo dare X più Y. Diamogli una nuova caratteristica e risolveremo un problema in più.»

Leggi anche gli altri post relativi agli otto consigli per un buon design:

Il buon design è invisibile e ovvio

Ignora le mode

Progetta per emozionare

Dichiara il tuo scopo in maniera onesta ed esplicita  

Gli utenti sono persone, non statistiche 

Il design non è per i designers  

Progetta per la grande idea